Poesie… per i nostri anziani

Dopo aver studiato i Cinesi, popolo che teneva in grande considerazione gli uomini e le donne anziani, abbiamo pensato di creare e dedicare loro alcune poesie.

Potete ascoltarle nel podcast qui sotto, buon ascolto!

Inseriamo qui alcune riflessioni ❤️

Sofia Sara S. Sara B. Samir
Massimiliano Madou Kawtar Giulia
Giorgio Elia Daniel Cristiano
Caterina Camilla Anna V. Anna F.
Andrea Alessandro Salma

I bambini di classe 4A

a.s. 2020 – 2021

7 pensieri riguardo “Poesie… per i nostri anziani

  1. Braviiii! Ho ascoltato le poesie e mi avete entusiasmato per quello che dite. I nonni sono un po’ di tutto per voi insomma. Per me sono Amore

    1. Che bellooo!
      Passate molto tempo con i vostri nonni, bambini, sarà un tenero e prezioso ricordo quando sarete grandi.
      Chissà, magari fra un po’ spero anch’io di diventare nonna, e di avere nipotini affettuosamente poetici come voi!
      Bravi!

      1. Grazie Laura, siamo felici che ti siano piaciute le nostre poesie e le nostre riflessioni. Speriamo che tu possa diventare nonna e avere dei nipotini affettuosi. Ti salutiamo con un grande abbraccio.
        I bambini di classe quarta A.

    2. Ciao Tino, noi ti conosciamo un po’ grazie alla maestra Gabriella che ci parla spesso di te e ci racconta che eri un bravo maestro, ma sei stato anche il tutor della nostra maestra e lei ha imparato tanto da te. Ti ringraziamo per aver ascoltato le nostre poesie e le riflessioni .
      Anche secondo noi gli anziani sono AMORE.
      Speriamo di vederti un giorno nella nostra scuola e di poterti parlare per conoscerti meglio. Ci piacerebbe ascoltare delle storie raccontate da te, sappiamo che i tuoi racconti sono meravigliosi.
      Secondo noi dovresti scrivere un’autobiografia sulla tua vita e pubblicare le poesie che hai scritto, noi le leggeremo con sommo piacere.
      Ti aspettiamo con ansia perchè vogliamo ascoltare le tue poesie.
      Con un grande abbraccio ti salutiamo.
      A presto!
      I bambini della quarta A di Paderno d’Adda e le maestre

      1. Mamma mia che emozione leggervi! Mi emoziona anche Gabriella per la stima che ha sempre avuto nei miei confronti. Credetemi però: è esagerata.
        È vero che sono stato tutor di Gabriella, ma per me è stato un piacere e il mio compito è stato proprio facile.
        Mi piacerebbe molto conoscervi e chissà, potrebbe succedere magari l’anno prossimo. Chissà! Sicuramente se dovessi venire vi regalerò e vi leggerò qualcosa di mio. Grazie a tutti per avermi scritto. Ora allungo le braccia fino a 1100 km e vi stringo forte. Tino

  2. Complimenti ai bambini, alle maestre e ai maestri per averci regalato queste emozioni in poesia e musica.

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.