Costruiamo l’impianto goccia a goccia

Immagine

Cristian e Cheick

Lunedì 15 aprile è venuto il nonno Maurizio e ci ha spiegato come si fa l’impianto goccia a goccia.
Abbiamo messo tubi e picchetti.
Abbiamo tolto i sassi grandi e rametti, abbiamo attaccato delle fascette dove i tubi si attaccavano alle T e ai tappi.
Poi abbiamo fatto una prova e il tappo è saltato.
Infine nonno Maurizio ha messo la fascetta sul tubo poi abbiamo riprovato ed è andata bene.

Emma a., meli, davide c.

L’impianto goccia a goccia è composto da:
-tubi
-rubinetto
-picchetti
-plastica/ferro
-motorino.

I suoi COLORI sono:
-giallo
-verde
-nero
-grigio.

Michela, Elisa M., Vittoria

dav

L’impianto goccia a goccia funziona con un motorino che va impostato per annaffiare le piante.
Puoi comandarlo per innaffiare in una determinata ora, o giorno.

SIMONE, GIORGIO, RICCARDO

Quando apri la VALVOLA, l’acqua va nei TUBI che sono FORATI, in modo che l’acqua possa essere DISTRIBUITA PER L’INTERA ESTENSIONE dell’orto.
Così scende e BAGNA IL TERRENO.
Una parte dell’acqua EVAPORA.

Martina, Barbara, Nadine e Valentina

L’impianto serve per bagnare le piante.

La scuola non è sempre aperta e quando noi non ci siamo, le piante ricevono l’acqua dall’impianto goccia a goccia.

download (2)

ELISA R. DAVIDE L.

 

L’ impianto che abbiamo costruito serve per bagnare l’orto della scuola.

Se lo bagnamo noi ci mettiamo più tempo, con l’ impianto ci mettiamo di meno.

Bagnando l’orto con l’ impianto goccia a goccia risparmiamo acqua!

Davide V., Gabri e Karim

L’ impianto goccia a goccia non si può usare d’ inverno perché  l’ acqua si

ghiaccerebbe e non scorrerebbe nel tubo.

 Se non arriva l’ acqua, le piante non crescono!

Sebastian, Ronak e Emanuele

 

tmpnull

 

2 pensieri riguardo “Costruiamo l’impianto goccia a goccia

Lascia un commento

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato.